Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘siena’

da iSiena – 29 marzo 2016 by David Busato

RinghiereSienaFortezza

Il sistema di parapetti previsto per la fortezza fa discutere e pone interrogativi

Siena. La notizia non è nuova. Qualche settimana fa già Lorenzo Rosso (Fdi), la Lega ed altri si erano posti interrogativi sulla reale necessità di bucare una fortezza storica come quella medicea per installare un sistema di protezione. La foto dei fori fecero il giro dei social. Adesso che la questione si sta evolvendo, c’è qualcuno che continua a storcere il naso. A fronte di una somma ingente, a che serve un sistema di protezione fatto così?  È una domanda lecita? La stessa domanda se la pone su Facebook, Francesco Giusti (Lega). Anche se può essere lodevole l’intento di un restyling anche in nome della sacrosanta sicurezza, un intervento così evidente non può non suscitare domande e magari risposte e spiegazioni logiche.

RinghiereSienaFortezzaFoto

da iSiena – 29 marzo 2016 by David Busato
http://www.i-siena.it/cronaca/sistema-protezione-anticaduta-fortezza/10182

 

Annunci

Read Full Post »

Un altro arco rischia di crollare: quello annesso a Villa Placidi a Vignano

Dal Corriere di Siena 22 Marzo 2016

VignanoFoto

ArcoVignanoTitolo

Clicca sotto per leggereArcoVignanoTesto

ARCO VIGNANO <- Clicca qui per leggere/stampare in pdf

Read Full Post »

da QuiNews 08 Marzo 2016

SienaParcoMura

Qui tutto l’articolo originale

da QuiNews 08 Marzo 2016

Read Full Post »

Italia Nostra si incontra a Siena a sessantanni dalla nascita.

ItaliaNostraSienaIntestazioneBlog

l 20 febbraio alle ore 17, presso l’Hotel Moderno, si è tenuta l’assemblea annuale di Italia Nostra, la sedicesima da quando nel 2000 la sezione senese si è ricostituita e il 60° dalla nascita, nel lontano 1956. Un buon numero di iscritti ha partecipato alla riunione e ha seguito con la massima attenzione gli argomenti; sono veramente troppe le situazioni critiche e viene fuori un pesante “J’accuse” contro le amministrazioni pubbliche.

Italia Nostra non può assistere inerme alla lenta rovina dei patrimonio storico, ai continui attacchi all’ambiente e alla modificazione del paesaggio, il quale rappresenta un “unicum” di bellezza che caratterizza la campagna Senese: questo è il vero valore e deve essere tutelato. Si sta eliminando progressivamente quel territorio, frutto di rispettose attenzioni secolari, che rappresenta il nostro principale motore economico, con l’agricoltura di qualità e il turismo culturale e rurale; i visitatori camminano spesso a piedi e sono sempre più numerosi, specialmente da quando la Via Francigena è stata dichiarata itinerario culturale europeo.

Ebbene, tra gli scempi annunciati – ma non ancora perpetrati- c’è quello che interessa proprio il territorio senese della Via Francigena dopo Porta Romana, quella campagna ancora intatta, rappresentata da Lorenzetti nel dipinto del Buon Governo. Il progetto della “Cittadella dello Sport”, oggi ribattezzato “Parco agricolo sportivo”, prevede l’occupazione di svariate migliaia di metri quadrati di costruzioni e di parcheggi in località Borgo Vecchio, dove, nel medioevo, convenivano Papi e Imperatori: un progetto smisurato e inutile che viene calato in un ambiente di eccezionale valore, mentre nelle vicinanze, ad Isola d’Arbia, un’area industriale dismessa attende di essere riqualificata. Sempre sulla Via Francigena senese, a nord, a ridosso dell’ospizio medioevale di Palazzo dei Diavoli, è (altro…)

Read Full Post »

Pievasciata2Lungo il percorso dell’Eroica, manifestazione cicloturistica di valorizzazione del patrimonio ambientale che percorre alcune delle vie più belle della zona del Chianti senese, in quel paesaggio unico al mondo per essere una creazione artistica naturale, raggiungendo il territorio del Comune di Castelnuovo Berardenga ci imbattiamo a Pievesciata nel degrado, purtroppo oramai da tempo, della Chiesa di San Giovanni Battista, di origini medioevale unita al suo complesso abitativo e monumentale. Sul muretto di cinta che conduce alla chiesa caratterizzata dal suo alto torrione difensivo, ci aspetta un leone in pietra che niente ha della sua innata fierezza, è eroso dal tempo e dall’incuria e sembra dirci che di quella sana e viva passione che connota ai giorni d’oggi l’Eroica nel mondo, è rimasto solo un vago ricordo della Chiesa. Il complesso monumentale, posto anche alle sue origini in un tratto di strada altrettanto “eroica,” perchè segnava il confine tra la Repubblica Senese e quella Fiorentina, risulta completamente abbandonato, franato da più parti e forse saccheggiato in tempi recenti, quindi non solo negli scontri tra Siena e Firenze. E’ un dovere recuperarlo e la nostra associazione invita a farlo, per non disperdere le testimonianze storiche ed artistiche del nostro territorio. Il Comune di Castelnuovo Berardenga, insieme agli altri enti competenti, alcuni anni fa è riuscito in un’opera straordinaria, creando a Pievasciata, a pochi metri di distanza dalla Chiesa di San Giovanni Battista, il Parco delle Sculture. Artisti di pregio internazionale dei cinque continenti sono riusciti ad armonizzare con cura opere di arte contemporanea in un attrattivo bosco e paesaggio da mozzafiato. Con questo spirito di passione sana ed eroica invitiamo il Comune , la Curia e chi può, a ridare lustro alla Chiesa di Pievasciata ed al suo complesso monumentale, prendendo spunto anche dalla buona iniziativa che alcuni Comuni della nostra provincia (Torrita di Siena, Montepulciano, Sarteano, Chiusi, Asciano, Abbadia San Salvatore e Sovicille) in questo periodo sono riusciti a stringere. E’ stata siglata l’associazione per la valorizzazione delle abbazie storiche della Toscana che ha coinvolto anche le Diocesi di Montepulciano Pienza Chiusi e di Grosseto. La nostra associazione apprezza questa iniziativa di valorizzazione e la prende come speranza anche per il recupero della Chiesa di San Giovanni Battista a Pievesciata.

Catia Buiarelli per Italia Nostra Sezione Siena

Pievasciata1

PievasciataArticolo

Read Full Post »

Da I-Siena Informazione On-Line a Siena e provincia – 02 Febbraio 2015

Qui sotto il link per ascoltare la conferenza del Prof. Mario Ascheri

https://www.spreaker.com/user/i-siena/in-tempo-di-crisi-quali-i-doveri-della-c

ImmagineMAscheri

AscheriCulturaGenn2016

Da I-Siena Informazione On-Line a Siena e provincia 02 Febbraio 2015

Unesco Siena e Lions Siena: “IN TEMPI DI CRISI: QUALI I DOVERI DELLA CULTURA?”. Audio incontro

Read Full Post »

Chiesino2016r

L’ultima, non per importanza “Passeggiata d’autore” organizzata dal Comune di Siena che Italia Nostra ringrazia, ha consentito di tornare con la memoria nella Siena trecentesca fatta di torri, di castellari e di case intonacate con bei colori ed ha permesso di ricordare che la città, sin dall’epoca medioevale, e’ stata fiorente per arte e per senso civico. Siamo partiti dalle due torri che segnano l’inizio di Via Montanini, abbiamo raffigurato nella nostra mente l’originaria urbanistica di Piazza Salimbeni con i suoi, un tempo, spazi verdi per poi volgere lo sguardo al palazzo medioevale Bichi Ruspoli ed alla chiesa di San Cristoforo dal suo abside romanico. Abbiamo sostato davanti allo scultoreo e raffinato Palazzo Tolomei ed alle logge della Mercanzia con le sue statue del Vecchietta e di Antonio Federighi. La voce degli arch. Giuseppe Sparo e di Alessandro Bagnoli ci ha accompagnato nella cittadina via Francigena e ci ha fatto sentire pellegrini, tanto era il desiderio di trovare, tanta era la curiosità della strada e tanta era la tensione verso qualcosa che andava altrove. Con questa quiete siamo entrati in Piazza del Campo con il suo Palazzo e la sua Torre. Abbiamo ammirato infine la sala del Consiglio con il fiero affresco”Guido da Fogliano all’assedio di Montemassi” e sempre di Simone Martini, la “Maestà ” di carattere non solo religioso ma anche civile e politico.

Chiesino2016_matt

Davanti alla sovranità della “Madonna in trono”, figura centrale dell’affresco, ci siamo fermati ad ascoltare l’assessore al turismo del Comune di Siena, Sonia Pallai ed il presidente dei Beni Italiani

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: