Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Radicondoli’

dal CittadinoOnLine.it 07 Dicembre 2015

SindacoRadicondoli2015Il sindaco Bravi interviene dopo una istanza di permesso a Serracona letta sul sito internet del Ministero

RADICONDOLI. “Lo sviluppo di un territorio non può essere deciso senza coinvolgere gli enti locali e la comunità, che hanno il diritto imprescindibile di essere informati su ogni progetto che interessa le proprie zone. Terremo alta l’attenzione, come abbiamo sempre fatto, per contrastare lo sfruttamento della risorsa geotermica con speculazioni ambientali ed economiche”. E’ quanto afferma il sindaco di Radicondoli, Emiliano Bravi dopo aver appreso notizia di una richiesta di permesso di ricerca di risorse geotermiche per la sperimentazione di impianti pilota nella zona radicondolese di Serracona.

“Le normative sui progetti pilota di competenza ministeriale – continua Bravi – consentono di bypassare gli enti locali nella richiesta di permessi di ricerca delle risorse geotermiche, escludendo enti locali e comunità locale. Un iter che non condividiamo e al quale ci opporremo, mettendo sempre al primo posto la tutela del nostro ambiente e la sicurezza dei nostri cittadini e chiedendo di essere coinvolti fin dall’inizio delle procedure che ci riguardano. Non vogliamo e non possiamo apprendere la notizia di una istanza di permesso sul nostro territorio dal sito internet del Ministero, come è avvenuto in questo caso. La risorsa geotermica – conclude Bravi – è sempre stata importante per il nostro sviluppo sociale ed economico e abbiamo sempre prestato grande attenzione alla sua valorizzazione e al suo utilizzo anche a fini civili e industriali, come dimostra la rete di teleriscaldamento che stiamo realizzando a Radicondoli e a Belforte. Non accettiamo, però, che la nostra crescita e il nostro futuro siano decisi senza coinvolgerci e darci la possibilità di approfondire progetti e richieste che hanno ripercussioni sul nostro futuro”.

http://www.ilcittadinoonline.it/ambiente/radicondoli-dice-no-a-speculazioni-geotermiche-incontrollate/

—————————————————-

centrale-geotermica

 

Annunci

Read Full Post »

da Il Ciitadinoonline 23 settembre 2015

Difensori della Toscana hanno organizzato un incontro sul tema

NoCenraleLucignano

RADICONDOLI. Su invito del comitato Difensori della Toscana, Sindaco e cittadini si sono riuniti per fare chiarezza su un progetto di centrale sperimentale che incombe nelle vicinanze del centro abitato di Radicondoli e lascia tanti dubbi per quanto riguarda il futuro di una parte del territorio comunale che fino ad oggi è stato dedicato al turismo ed all’agricoltura.
La partecipazione dei radicondolesi è stata alta, il problema è molto sentito. Le domande ed i commenti dei cittadini lasciavano trasparire evidente preoccupazione e indignazione rispetto ad un progetto imposto dall’alto, di competenza del Ministero dello Sviluppo Economico, che cambierebbe irrimediabilmente la vita degli abitanti.

I cittadini sono concordi nel sostenere che trasformare questo borgo incantato, perso nelle colline senesi, in un distretto industriale è completamente in antitesi con la vocazione del territorio. La nuova centrale sperimentale spezzerebbe inesorabilmente quel fragile equilibrio che si venuto a creare nel corso degli anni tra la parte occupata dagli impianti geotermici storici e la parte di territorio rurale che ha potuto preservarsi e conservarsi intatta fino ad oggi.

Il Sindaco è stato chiaro nell’affermare la sua contrarietà al progetto, in quanto in contrasto col piano urbanistico comunale e col piano di indirizzo territoriale regionale.
Alla fine tra i partecipanti alla riunione il NO al progetto di centrale geotermica pilota  “Lucignano”  è stato unanime  e alla chiusura dell’assemblea sono state raccolte più di 50 osservazioni scritte, tutte contrarie al progetto presentato. Tali osservazioni verranno inoltrate nei prossimi giorni al Ministero dell’Ambiente, ente competente per la valutazione di impatto ambientale.

Il Comitato Difensori della Toscana

da Il Ciitadinoonline 23 settembre 2015

http://www.ilcittadinoonline.it/ambiente/radicondoli-i-cittadini-contro-la-centrale-pilota/

NoCenraleLucignano1

NoCenraleLucignano2

Read Full Post »

da QuiNews Volterra 16 gen 2015

CentraleSestaRadicondoli

Una cittadina segnala che le acque del torrente Petriolo, affluente del Pavone, sono giallastre. Dai controlli di Arpat emerge uno sversamento di 12 metri cubi.

VAL DI CECINA — L’Arpat in una nota informa che lunedì 12 gennaio “perveniva, al dipartimento ARPAT di Pisa, tramite la mail dell’URP, unesposto da parte di una cittadina che segnalava uno sversamento con depositi di polvere giallastra nel torrente Petriolo in località Mulino San Bernardino a Montecastelli Pisano nel comune di Castelnuovo Val di Cecina.
Si tratta nello specifico di un torrente, affluente del fiume Pavone, che scorre in quella che è chiamata la Valle del Pavone, tra Montecastelli e San Dalmazio, in una zona ai confini tra i Comuni di Pomarance, Castelnuovo e Radicondoli in Provincia di Siena.

La cittadina spiegava nella mail  che il fenomeno segnalato era come visibile già dall’8 gennaio. Il personale tecnico ha provveduto ha contattato la donna per acquisire maggiori informazioni e la stessa si è resa disponibile ad accompagnarli sul posto. Così i tecnici dell’Agenzia hanno effettuato ieri, 14 gennaio, intorno alle 14 un sopralluogo.

Al momento del sopralluogo Arpat riferisce che “il torrente Pavone al ponte sulla SP n.27, tra San Dalmazio e

(altro…)

Read Full Post »

Snap_2013.01.17 17.40.39_007clicca per leggere : decreto geotermia casole

Read Full Post »

strada culturale

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: