Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘liquami’

Clicca per Ingrandire - nella foto : 2 agenti del Corpo Forestale dello Stato di Siena in azione sul luogo del sequestro

Nell'immagine : 2 agenti del Corpo Forestale dello Stato di Siena in azione sul luogo del sequestro

Riceviamo e pubblichiamo la seguente mail indirizzata alla Presidente della Sezione senese di Italia Nostra, pervenutaci dal Sig. Giovanni Pecchioli. La mail è in relazione alle note vicende relative allo spargimento di fanghi nell’area delle Crete senesi [n.d.I.N.]

“Eegregia Signora
proprio trent’anni fa, all’esame di maturità, commentavo la famosa frase di Goya ” Il sonno della ragione genera mostri”.

Mi sono affannato per ore, ma senza cogliere il problema principale : la frase è sbagliata. Infatti il sonno della ragione genera certini, il sonno della morale genera mostri.

Certamente, la sua ragione doveva sonnecchiare profondamente quando ha scritto quel commento sullo spandimento dei fanghi nelle crete senesi ( di cui io sono il responsabile ) perchè senza nulla chiedere ai diretti interessati, senza informarsi sulla normativa sia europea,che statale, che regionale, che provinciale, Lei si è autonominata censore di quel tipo di attività, trovando in se stessa verità inconfutabili ( ma sul posto c’è stata? ha davvero riscontrato miasmi e insetti morsicatori ? o Le hanno raccontato tutto ? ) .

Peccato, forse avremmo potuto parlare, spiegare, cercare di capire.

Peccato tanto più perchè Lei rappresenta una nobile Istituzione, che davanti a questi problemi ( secondo me ) farebbe meglio a ragionare piuttosto che a cercare di farsi pubblicità.
Ha fatto un bel temino, gentile signora, peccato che non abbia capito il senso.

Giovanni Pecchioli

Read Full Post »

Clicca sui singoli articoli per leggere il pezzo giornalistico

Clicca sui singoli articoli per leggere il pezzo giornalistico

Fanghi nelle Crete  

Confermato il sequestro

“NAZIONE SIENA” del 24/07/2009 – Pag. 5
Argomento: Ambiente e territorio

“Fanghi di Asciano Il sindaco è in ritardo”

“CORRIERE SIENA” del 21/07/2009 – Pag. 13
Argomento: Ambiente e territorio

 

“I fanghi da agricoltura rispettano salute e igiene”

“CORRIERE SIENA” del 19/07/2009 – Pag. 14
Argomento: Ambiente e territorio

Read Full Post »

SONO STATE RISCONTRATE quantità di idrocarburi pesanti in misura nettamente superiore a quella consentita dalla legge, nei liquami provenienti da discariche di tutta Italia e scaricati nel cuore delle Crete. Lo scorso giugno, l’argomento ha scatenato la protesta dei residenti della zona, alcuni dei quali sono dovuti ricorrere alle cure ospedaliere a causa di malori scaturiti dalle esalazioni dei fanghi scaricati nei campi di Mezzavia, Asciano. Alcuni giorni fa e dopo il sequestro preventivo dell’area e due denunce, l’Arpat ha provveduto ad analizzare il terreno dove i camion per giorni hanno scaricato i fanghi di depurazione delle acque reflue: il risultato ha fatto riscontrare una grossa quantità di idrocarburi pesanti, sostanze cancerogene per dirla in breve. Sempre nei giorni scorsi, i cittadini che si erano mossi riuscendo a far bloccare – dopo tanto insistere- i camion che trasportavano i fanghi, hanno costituito il Comitato “Vivere le Crete”, che sta già lavorando per la tutela del territorio e non solo per l’argomento in questione.
Dal cattivo odore agli insetti, dai malori fino al calo della domanda turistica: questi i primi disagi registrati il mese scorso, tanto che il problema era approdato in politica fino all’inchiesta aperta dalla Procura. Alla fine di luglio, sembra essere stato garantito ai cittadini, dovrebbero arrivare alcune risposte, ieri sera il sindaco di Asciano Roberto Pianigiani ha discusso l’argomento nel consiglio comunale al quale hanno partecipato i cittadini residenti nella zona interessata.
Intanto, però, nell’area sequestrata e, lo ricordiamo, coltivata a grano (principio di beni alimentari che tutti consumiamo), qualcuno ha provveduto alla mietitura, nonostante i sigilli.

Read Full Post »

Clicca per Ingrandire - nella foto : 2 agenti del Corpo Forestale dello Stato di Siena in azione sul luogo del sequestro

Clicca per Ingrandire - nella foto : 2 agenti del Corpo Forestale dello Stato di Siena in azione sul luogo del sequestro

Read Full Post »

fanghi_05

Read Full Post »

Carissimi Soci, finalmente una buona notizia : oggi è stato posto sotto sequestro il cantiere vicino a Leonina (Asciano) dove per otto giorni consecutivi sono state scaricate tonnellate di fanghi maleodoranti, provenienti da Roma, Lerici, La Spezia, Livorno , Grosseto; leggete gli articoli apparsi sulla stampa odierna e quanto da me scritto nei giorni scorsi.  Lucilla Tozzi

fanghi_03

Read Full Post »

fanghi_04

Read Full Post »

Spandimento di fanghi da depurazione: il Sindaco può assicurare che è tutto regolare?

Una interrogazione urgente in merito allo spandimento dei fanghi da depurazione in località Mezzavia è stata presentata dai Consiglieri Comunali dei Gruppi Impegno per Siena Marco Falorni, Libera Siena Mario Ascheri, La Mongolfiera Pierluigi Piccini e Vittorio Stelo in occasione della seduta del Consiglio Comunale del 16 giugno 2009. L’interrogazione è stata illustrata in aula da Marco Falorni, Capogruppo di Impegno per Siena. Nessuna risposta immediata è venuta dai banchi della Giunta comunale, e l’interrogazione stessa è stata posta all’ordine del giorno della prossima seduta consiliare. Qui di seguito pubblichiamo il testo del documento depositato dai rappresentanti delle Liste Civiche Senesi.

Premesso che:

– Come riportato con evidenza dalla stampa senese, è in corso lo spandimento di fanghi derivanti da impianti di depurazione, in località Mezzavia, Comune di Asciano, nel territorio delle Crete, nei pressi dei confini del Comune di Siena;

– Un sopralluogo effettuato nella zona interessata, ha confermato l’allarme fra la popolazione residente nei pressi, ed ha confermato il cattivo odore presente nell’aria;

– La popolazione teme rischi di ordine sanitario, e gli operatori economici, in particolare titolari di case-vacanze presenti nell’area, temono danni economici;

Constatato che:

– Fra gli impianti di depurazione che conferiscono i fanghi, ve ne sono due presenti nel territorio del Comune di Siena, gestiti da società partecipata dal Comune di Siena;

Si chiede al signor Sindaco:

– se può escludere che vi siano rischi di ordine sanitario per la popolazione;

– se può dare assicurazione che tutte le normative in materia sono integralmente rispettate, a cominciare dalla distanza dai corsi d’acqua presenti nella zona.

Read Full Post »

Crete_fanghi“Quei fanghi concimano il terreno” titola il Corriere di Siena di venerdì 12 giugno u.s. a proposito dello spandimento di fanghi maleodoranti nel cuore delle Crete, nel Comune di Asciano.
Sono 27 i depuratori fuori provincia, contro 5 depuratori senesi, ad inviare questi rifiuti: eppure, gli amministratori locali hanno sempre assicurato che non sarebbero stati accettati rifiuti da fuori provincia.
Il Dirigente dell’Ufficio del Servizio Ambiente Provinciale afferma che lo smaltimento dei fanghi in agricoltura è un passaggio importante, e che permette di concimare evitando i fertilizzanti chimici, come si faceva una volta con il pozzo nero. Ma non si può paragonare il vecchio pozzo nero, che raccoglieva solamente i rifiuti organici locali, privi di detersivi e di metalli pesanti, con i depuratori di città industrializzate.
Ci riferiscono che la superficie del terreno la quale riceve attualmente i fanghi non arrivi a due ettari: una superficie troppo esigua per il quantitativo di circa 100 tonnellate al giorno da spandere; più che in presenza di una concimazione, siamo in presenza di una discarica. Poiché lo spandimento è iniziato il giorno dopo le elezioni ( e cioè l’8 giugno) sarebbero ormai 500 le tonnellate deposte, e non ci si deve meravigliare della comparsa degli insetti morsicatori e degli intensi miasmi; gli abitanti delle aree vicine hanno manifestato bruciori agli occhi e alla gola, con grave rischio della salute. Nessuno può assicurare che i fanghi scaricati nelle Crete non siano nocivi, perchè ogni carico dovrebbe possedere la sua specifica analisi, mentre invece è richiesta solamente l’autocertificazione.
Nell’agosto 2008, durante un sopralluogo presso l’Azienda Agricola interessata agli scarichi, i rappresentanti del Comune di Asciano evidenziarono le problematiche relative agli impatti che potevano essere generati dall’attività di spandimento dei fanghi; ebbene, l’Amministrazione Provinciale ha proceduto ugualmente al rilascio dell’autorizzazione, aggiungendo solo alcune prescrizioni che francamente appaiono insufficienti, come quella sul quantitativo di fanghi che non deve essere superiore a 100 tonnellate giornaliere, decisamente troppe; oppure limitazioni contraddittorie, come quando si vieta qualsiasi tipo di stoccaggio ma si esclude quello preliminare; oppure raccomandazioni, come quando si parla di fanghi da interrare “nel più breve tempo possibile” (vedasi atto n.1156 del 28 agosto 2008).
Alcune prescrizioni , come quella della distanza dagli insediamenti sparsi, dai corsi d’acqua e dalle strade statali, ci riferiscono che sono state disattese.
Chiediamo al Sindaco di Asciano, che è l’Autorità Sanitaria, di sospendere cautelativamente ogni attività di spandimento dei fanghi, per tutelare la salute dei residenti; l’autorizzazione deve essere revocata immediatamente: è un atto dovuto.
Per inciso, aggiungiamo che lo spandimento dei fanghi maleodoranti, in piena stagione turistica, allontana le presenze, già in calo per la crisi economica.

Siena 14 giugno 2009 Lucilla Tozzi
Presidente sezione senese Italia Nostra

Read Full Post »

liquami_crete_02

clicca per ingrandire

Tonnellate di fanghi della depurazione scaricati nelle Crete
Rassegna Stampa della Provincia di Siena
“CORRIERE SIENA” del 11/06/2009 – Pag. 19
Argomento: Ambiente e territorio
documento in formato PDF

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: